Alla Maturità tornano gli esami scritti, protestano presidi e studenti

La protesta per gli scritti alla Maturità.

Tornano due prove scritte all’esame di Maturità, ma i presidi e gli studenti protestano. Un controsenso bello e buono, visto che nel 2020 i ragazzi con la didattica a distanza per 3 mesi hanno effettuato solo l’esame orale.

Non si dica che era per il Covid, perché si trovavano anche i modi per fare anche quelli scritti con le dovute precauzioni. Invece quest’anno, dopo due anni di didattica a distanza, si rimettono gli scritti.

Condividilo!

Informazioni su Pietro Serra