Catturato Matteo Messina Denaro, ma la mafia non è vinta

La cattura di Matteo Messina Denaro segna un importante passo avanti nella lotta contro la mafia. Non ne rappresenta certo la sconfitta, per quella occorrerà ancora molto tempo, ma resta un fatto.

“La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”, furono le parole di Giovanni Falcone, che perse la vita insieme al collega Paolo Borsellino.

Sulla vicenda di interrogativi sono tanti, forse troppi. E non è certo questo il momento per fare la disamina. Resta l’amaro in bocca per il tempo perso, ma anche la soddisfazione per il fatto che le vittime hanno finalmente ottenuto “giustizia “. Nonostante nessuno gli possa restituire i loro cari.

In queste ore si sta affacciando prepotentemente l’ipotesi di un possibile trasferimento del superlatitante nel carcere di Bancali, a Sassari. Tale struttura sarebbe in grado di accogliere un detenuto con gravi problemi di salute e garantirgli le cure necessarie. Ipotesi, certo, ma con il passare delle ore potrebbero diventare certezze.