Da Sassari a Cagliari in quasi 4 ore, l’odissea con Trenitalia

Prosegue l’odissea quotidiana dei pendolari sulla tratta Sassari – Cagliari servita da Trenitalia. Se i tempi di percorrenza sembrano, o meglio sono, infiniti, a ciò si aggiunge la carenza di servizi. Dai bagni spesso inaccessibili al Wi-Fi fuori uso, i passeggeri lamentano i disservizi. Nel completo silenzio delle istituzioni.

Oggi, che è domenica, i tempi di percorrenza oscillano fra le 3 ore e 25 minuti alle 3 ore e 44 minuti. Il più veloce è quello delle 7:04 che parte dalla stazione ferroviaria di Sassari e arriva a Cagliari alle 10:29. Mentre il più lento parte da Sassari alle 19:04 e arriva a Cagliari alle 22:09.

La situazione peggiora decisamente quando si viaggia da Cagliari a Sassari. In questo caso i tempi di percorrenza oscillano fra le 3 ore e 14 minuti alle 3 ore e 50 minuti. In questo caso il più veloce è quello delle 16:40, che arriva a Sassari alle 19:54. Di contro il più lento è quello delle 18:20, che rientra a Sassari alle 22:10.

I bagni, come scrissi tempo fa, soprattutto nelle vecchie carrozze, sono spesso inaccessibili. La mancanza di manutenzione, unita alla maleducazione di alcuni passeggeri, diverse volte ha messo fuori uso la toilette. Le tazze, vecchie di decenni e mai sostituite, mostrano i segni del tempo. In tanti chiedono maggior pulizia e attenzione ai vertici di Trenitalia, ma finora gli appelli e le lamentele sono cadute nel vuoto.

Altresì tentare di connettersi alla rete Wi-Fi, nelle nuove carrozze, è impossibile. Una volta rilevata la linea, la connessione si blocca. La ricerca dell’indirizzo Ip può durare secondi, se non minuti o addirittura ore. Attesa vana, visto che il servizio non funziona. Con buona pace dei pendolari.